La Valle della Luna

La Valle della Luna

Nella regione di Ischigualasto si trova una curiosa formazione geologica: la Valle della Luna. L’impatto che il visitatore ha è il paesaggio irreale di rocce esplose, di massi cesellati dal vento, dove le distese di sale nell’alveo dei ruscelli mettono in risalto l’avarizia della natura. Questa valle, che copre 1.750 km², si estende in un sistema di alte sierre al limite tra la steppa montana, la Puna, e la precordigliera, a settentrione della pierra di Valle Fértil (provincia di San Juan) in Argentina. Là su quella terra tormentata, dagli strani colori, i bruschi cambiamenti di temperatura e la scarsa umidità hanno fatto scoppiare le rocce, provocando molte frane. L’erosione eolica , molto intensa, ha poco per volta modellato i massi di tufi vulcanici, le arenarie di epoca paleozoica, le argille e i conglomerati depositi a strati ocra e rossi. Sotto l’azione del vento sono così apparse delle forme stupefacenti, di cui alcune sono vere e proprie sculture naturali aventi l’apparenza di uccelli, di sfingi, di tavole. L’intensa evaporazione fa rapidamente sparire i ruscelli che formano in seguito ai rari acquazzoni estivi. Il fondo è occupato da immense distese salate, le salares (vaste depositi di sale residui del prosciugamento di laghi), che ricordano gli chott (depressione tra le oasi del deserto)del Sahara settentrionale. L’estrema siccità, che consente solo l’esistenza di una magra vegetazione di cespugli spinosi, accentua la desolazione del luogo e dà a questo paesaggio minerale allucinante un aspetto lunare che giustifica il nome di Valle della Luna. Le informazioni recenti ottenute dai satelliti permettono di pensare che la Valle della Luna fosse anticamente un lago. Tale ipotesi è corroborata dalla scoperta nella valle di uno dei più vasti giacimenti fossili del mondo. Gli studi effettuati da esperti evidenziano un’identità tra questi fossili (sauri, felci giganti) e quelli dell’antico di Gondwana, che iniziò a separarsi alla fine del Paleozoico; ciò farebbe risalire la loro età a parecchi milioni di anni or sono. Queste curiosità paleontologiche di grande interesse e la bellezza selvaggia della regione attirano i turisti, ancora poco numerosi a causa delle difficoltà di accesso.

Valle della Luna

BACK

©2012 - ARA San Marino
Strada dell'Assenzio
47899 - Serravalle - RSM

Tel. Presidente 337.1010988
arasanmarino@gmail.com

COE SM 22373